Rafforzare l’antifrode documentale: Genio Diligence sceglie Fabrick

 Rafforzare l’antifrode documentale: Genio Diligence sceglie Fabrick

Genio Diligence, azienda leader nella certificazione documentale per la mediazione creditizia, sceglie Fabrick, realtà che opera a livello internazionale per promuovere l’Open Finance, per innovare i processi di verifica e certificazione delle informazioni dei clienti:  sfruttando la licenza di Account Information Service Provider di Fabrick fotografa in tempo reale l’esatta posizione economico-finanziaria dei richiedenti garantendo la veridicità dei dati da loro forniti.

Le informazioni, chiave nell’ambito della mediazione creditizia, aggiornate in tempo reale minimizzano il rischio di credito e garantiscono una migliore esperienza d’uso per i clienti di Genio Diligence. I dati che permettono di arricchire il processo di verifica vengono reperiti attraverso Fabrick Pass, soluzione che permette di utilizzare le API PSD2 pubblicate in piattaforma e sfruttare la licenza AISP di Fabrick disponibile per la prima volta in modalità one shot (unico accesso alle informazioni del conto del richiedente).

Attraverso Fabrick Pass, la società amplia anche il proprio portafoglio servizi a nuovi casi d’uso di onboarding, monitoraggio e pone le basi per lo sviluppo di nuovi modelli di scoring. Le informazioni ottenute attraverso la fintech si uniscono a quelle provenienti da una vasta e distintiva rete di banche dati, costruita in oltre 20 anni di esperienza da Genio Diligence per la definizione di un modello finalizzato alla prevenzione delle frodi legate all’alterazione di documenti.

Daniele Giuliani, CEO di Genio Diligence, commenta: “Siamo entusiasti della collaborazione con Fabrick, ci permette di sfruttare le opportunità normative per impiegare strumenti innovativi in grado di incrementare valore nella proposizione di Genio sul mercato. La scelta di Fabrick Pass rappresenta un ulteriore passo nell’impegno ad offrire ai nostri clienti servizi aggiuntivi, sicuri e completi”.

Giulio Rattone, Chief Business Officer e Head of Open Banking di Fabrick, aggiunge: “In un contesto come quello attuale, i dati sono sempre più centrali per rimanere competitivi in un mercato che diventa ogni giorno più complesso e per proporre soluzioni digitali sempre più innovative e affidabili. Come abilitatore di Open Finance, ci poniamo l’obiettivo di mettere i player di qualunque settore nella condizione di sfruttare a pieno le opportunità offerte dalla rivoluzione finanziaria in atto e la partnership con Genio ne è un esempio”.

Digiqole ad

Articoli correlati