Scalo Milano Outlet & More rilancia con 14 nuove aperture

 Scalo Milano Outlet & More rilancia con 14 nuove aperture

Prosegue il Future Vision Plan di Scalo Milano volto a trasformare gli spazi dell’outlet in una vera e propria smart city, con 14 inaugurazioni negli ultimi 3 mesi. Shopping experience diversificata ed estesa per esaudire i bisogni di un pubblico sempre più ampio di visitatori.

Scalo Milano Outlet & More, l’outlet cittadino a soli 15 minuti dal centro di Milano, continua il suo percorso di espansione e di diversificazione delle esperienze offerte ai visitatori, con 14 nuove aperture avvenute negli ultimi 3 mesi o previste a brevissimo tempo. Da marchi Made in Italy, a brand sportivi specializzati, sino ad arrivare ad innovativi format food: quella di Scalo Milano Outlet & More è stata una primavera di successi e di accordi decisivi, nonostante le incertezze economiche che hanno interessato il nostro Paese negli ultimi mesi.

“Abbiamo inaugurato il 2021 con la consapevolezza di dover necessariamente adattare i nostri modelli di shopping ai nuovi lifestyle dei milanesi: è per questo che abbiamo deciso di mettere a punto un programma quinquennale come il Future Vision Plan, con un’ottica di grande lungimiranza” – dichiara Davide Lardera, Amministratore Delegato di Scalo Milano Outlet & More. “A chiusura della primavera 2021, possiamo senza dubbio confermare ottimi risultati, sia in termini di footfall, sia nella diversificazione dell’offerta. Ben 14 nuovi ingressi nel giro di 3 mesi, molti dei quali definiti in piena pandemia, ci prepariamo all’arrivo dei prossimi saldi estivi, contando su un’offerta vasta ed eterogenea per incontrare e assecondare qualsiasi bisogno o necessità, soprattutto all’interno di un bacino di utenza, come quello della città di Milano, vera e propria roccaforte della moda in Italia”.

Le nuove inaugurazioni portano ad oltre 140 i negozi presenti all’interno dell’outlet e vanno ad estendere ulteriormente l’offerta fashion e food di alta qualità: si parte da aziende italiane come Roy Roger’s, primo jeans prodotto nel nostro Paese, Sandro Ferrone, che affonda le sue radici nel dopoguerra, Semicouture,che unisce essenzialità e praticità all’estetica, DATCH, che propone uno stile versatile orientato allo streetwear e fashion sportive athletic, ICE PLAY, brand dallo spirito dinamico e caratterizzato da un tratto deciso di irriverenza, sino ad arrivare a marchi come Murphy&Nye, fondato a Chicago nel 1933, e Scotch&Soda, brand nato ad Amsterdam con una visione globale e aperta al mondo. A completare l’offerta, di recente apertura anche Luxury Zone, la boutique di gioielli e orologi di lusso a prezzi outlet, gli sportivi VR46, linea di merchandising di Valentino Rossi, e UYN, sponsor ufficiale della Federazione Italiana Sport Invernali. Invece, all’interno dell’area food, sono stati inaugurati I Love Poke, Poke Hawaiian Sushi che asseconda la nuova tendenza che spopola nella città di Milano, e Billy Tacos, aperto sabato 26 giugno, che offre piatti freschi della cucina messicana. Inoltre, è prevista a breve l’apertura di Blugirl.

Ultima ma non meno importante inaugurazione, prevista per il mese di settembre, è quella di Altromercato, principale realtà di Commercio Equo e Solidale in Italia. In particolare, Scalo Milano Outlet & More ha scelto di ospitare l’impresa sociale offrendo gli spazi in comodato d’uso, un piccolo grande gesto che conferma l’impegno e il supporto dell’outlet nei confronti di realtà che sostengono le fasce più deboli della popolazione.

L’estensione dell’offerta di Scalo Milano Outlet & More, va ad arricchire ancora di più la selezione dei brand presenti all’interno del Villaggio. Il tutto si colloca perfettamente all’interno del Future Vision Plan, progetto annunciato lo scorso marzo e che prevede azioni concrete in ottica di sostenibilità, responsabilità sociale e trasformazione digitale. Contando su un numero sempre maggiore di tenant che sceglie di affiliarsi a una realtà dal grande potenziale innovativo come Scalo Milano Outlet & More, le recenti aperture testimoniamo l’ottimo stato di salute dell’outlet, ormai diventato un vero e proprio punto di riferimento per l’intera comunità meneghina e non solo.

Digiqole ad

Articoli correlati