The Trade Desk aggiunge Los Angeles Times, Forbes, BuzzFeed a OpenPath

 The Trade Desk aggiunge Los Angeles Times, Forbes, BuzzFeed a OpenPath

Los Angeles Times, Forbes, BuzzFeed, ma anche Mediavine e Red Ventures, sono gli editori che si aggiungono ad OpenPath, la soluzione proprietaria di The Trade Desk sviluppata per agevolare l’accesso diretto degli inserzionisti agli spazi pubblicitari digitali premium degli editori. Prima di essi anche Reuters, The Washington Post, Gannett | USA Today Network, McClatchy, Hearst Magazines, Hearst Newspapers, Conde Nast ed altri.

“Gli editori fin dall’inizio hanno sostenuto con entusiasmo OpenPath perché hanno compreso l’importanza di un mercato competitivo e trasparente per preservare la loro resa pubblicitaria” – afferma Jeff Green, co-fondatore, presidente e CEO di The Trade Desk – “In un momento in cui il settore si avvicina ad un nuovo panorama di identità opt-in, questi editori riconoscono alla soluzione OpenPath la capacità di attivare i dati proprietari di prima parte degli abbonati al fine di garantire la rilevanza che gli inserzionisti si aspettano e un maggiore controllo della privacy per i consumatori”.

Attraverso The Trade Desk è possibile pianificare, gestire e ottimizzare campagne pubblicitarie su tutti i formati digitali – inclusi display, video, audio e native – e su una molteplicità di dispositivi, inclusi desktop, mobile, tablet, connected-TV, DOOH. L’integrazione in piattaforma delle principali realtà editoriali e data supplier, globali e locali, permette di massimizzare copertura e capacità decisionali. La vasta gamma di entreprise API consente ampi margini di customizzazione della piattaforma. The Trade Desk ha sede a Ventura, CA (USA) ed è presente con propri uffici in Nord America, Asia-Pacific e Europa. In Italia l’azienda ha sede a Milano, country manager è Mariano Di Benedetto.

Digiqole ad

Articoli correlati