The Trade Desk premia PHD Media Italy ai Bid Factor Awards

 The Trade Desk premia PHD Media Italy ai Bid Factor Awards

Il team italiano di PHD media si è aggiudicato il primo premio “Best Use of Connected TV” nella serata dei Bid Factor Awards Europe a Londra. Bid Factor Awards è un evento organizzato da The Trade Desk, la principale adtech buying platform globale e indipendente, che premia le migliori campagne programmatic data driven. Anche quest’anno la giuria era composta da esperti europei del settore, e i leader delle principali agenzie di tutta Europa.

PHD Media Italy ha convinto i giudici grazie ad una campagna Connected TV molto evoluta, creata per un Cliente del settore Fashion con l’obiettivo di raggiungere il target “urban outdoor generation”; persone dallo stile di vita attivo, interessate allo sport, alla moda e al lusso, che vivono nelle grandi città di 6 diversi paesi del mondo: Stati Uniti, Germania, Francia, Italia, Olanda e Regno Unito. La strategia programmatic di PHD era 100% data driven, grazie all’Audience Graph di The Trade Desk, e prevedeva l’erogazione ottimizzata di creatività dinamiche su TV connesse che da un lato variavano in base alle condizioni meteorologiche, dall’altro venivano personalizzate in base allo specifico segmento di dato attivato a prescindere dal fatto che fosse su base cookie o device ID.

La campagna si poneva come obiettivi l’uplift dell’awareness, la reach delle urban outdoor generation con messaggi personalizzati e geo-differenziati in contesti safe, così da spingere il target a recarsi negli store presenti nelle capitali dei paesi oggetto della comunicazione.

Elemento trasversale e caratterizzante, oltre all’erogazione mirata sui grandi schermi domestici ad alta resa grafica, è stata la granularità con cui il team PHD Media ha costruito le campagne per ogni mercato, l’accuratezza dei dati utilizzati per costruire i profili delle audience grazie all’apporto di Annalect la DMP di agenzia, e la dinamicità delle creatività che si adattavano in base all’utilizzo di dati geo e meteo.

“Siamo davvero orgogliosi della collaborazione con il gruppo OMG e PHD Media nello specifico e delle competenze dei loro team che permettono di dimostrare agli advertiser il valore che nasce dalla combinazione tra persone, tecnologia e algoritmi specialmente quando ciò si manifesta in un ambito, quello delle CTV, che caratterizzerà i prossimi anni. Altro motivo di vanto è aver rappresentato al meglio l’Italia a livello europeo. Come The Trade Desk è noto che l’ecosistema televisivo è il nostro focus in quanto riteniamo che la qualità dei contenuti sia direttamente proporzionale alla qualità della relazione ed engagement con i consumatori. Abbiamo appena rilasciato un upgrade del nostro grafico che consente di targettizzare sempre meglio basandoci sugli ID delle connected TV e a breve rilasceremo anche nuovi report e funzionalità che riguarderanno Reach e Frequency” aggiunge Mariano Di Benedetto, Country Manager di The Trade Desk.

“Siamo molto soddisfatti del successo e del riconoscimento ottenuto grazie a questa attività che conferma l’approccio innovativo e ambizioso che da sempre ci caratterizza. Grazie ad una vision molto forte che riunisce competenze, creatività, impegno e grazie all’impiego avanzato della tecnologia di Audience Graph offerta da The Trade Desk, abbiamo potuto scalare ad un livello successivo l’erogazione di advertising su TV connesse apportando, su questo ambiente di recente sviluppo, tutte le variabili virtuose e differenzianti del mondo programmatic.

Da un lato siamo riusciti a costruire una strategia caratterizzata da un’elevata granularità del dato e dinamicità dei formati creativi su contesti multi-country molto differenziati, dall’altro l’attivazione è stata trasparente, flessibile e perciò ottimizzabile portando a dei risultati migliorativi rispetto ai benchmark di mercato” commenta Stefano Forcinetti, Head of Programmatic di PHD Media Italy.

Digiqole ad

Articoli correlati