Un sondaggio Teads rivela che nel 2021 i consumatori ritornano a viaggiare, a fare attività di persona e acquistare online

 Un sondaggio Teads rivela che nel 2021 i consumatori ritornano a viaggiare, a fare attività di persona e acquistare online

Teads pubblica i risultati del nuovo sondaggio “Global Pulse”, condotto online a livello globale in 10 mercati, ed evidenzia le evoluzioni delle tendenze post Covid e i nuovi comportamenti d’acquisto dei consumatori.

Il questionario è stato distribuito alle ad unit proprietarie di Teads, ed ha evidenziato le evoluzioni e le percezioni di consumatori durante il 2021, anche sulla base della pandemia e dell’andamento delle vaccinazioni. I 10 mercati coinvolti sono stati US, United Kingdom, Francia, Canada, Germania, Brasile, Messico, Singapore, Giappone ed Emirati Arabi Uniti.

Dalla ricerca è emerso che, in tutto il mondo, l’introduzione delle vaccinazioni e l’allenamento delle normative governative stanno riportando i consumatori a praticare attività anche al di fuori del mondo on-line. Nel settore dei viaggi, Regno Unito, Emirati Arabi Uniti e Germania, sono al primo posto. Soprattutto in Germania, infatti, molti consumatori hanno già pianificato i viaggi per il 2021. Ma anche negli Emirati Arabi Uniti i piani di viaggio sono più che raddoppiati. Gli unici mercati in cui l’interesse per i viaggi nazionali non è cresciuto sono stati Francia e Singapore. Per quanto riguarda i viaggi all’estero, i consumatori di Singapore hanno fatto registrare un aumento, dal 9% al 19%.

La campagna di vaccinazione di massa ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale. Nella prima fase delle ricerche, solo il 7% della popolazione mondiale era stato vaccinato, mentre questa volta circa 1 cittadino su 4. Al momento dello studio, 7 persone su 10 erano state vaccinate, per quanto concerne i mercati intervistati.

I mercati APAC presentano i maggiori incrementi della fiducia verso il viaggio. Gli aumenti registrati sono del 66% a Singapore, del 29% in Giappone e del 25% negli Emirati Arabi Uniti. È una vera e propria opportunità per i brand Travel in APAC, perché i consumatori che hanno risposto: “Pianifico di viaggiare ma non sono sicuro dove” sono più che raddoppiati.

Un miglioramento è previsto anche per i marchi, in quanto i consumatori stanno prendendo in considerazione sempre più di effettuare acquisti importanti. Anche in questo caso il livello di fiducia è aumentato rispetto a maggio, circa del 10%.

In linea generale invece, andare al ristorante è l’attività che ha registrato il maggiore aumento, con circa 2 consumatori su 5 che affermano di essere sicuri nel mangiare fuori. Gli USA sono sempre stati il mercato più positivo in questo senso, seguiti da Germania e Regno Unito. Dalla prima alla seconda fase di ricerca, comunque, tutti i mercati hanno registrato un aumento della fiducia nell’andare al ristorante. Il Canada ha registrato il maggiore aumento con una cifra del 69%.

Dalle ricerche sono emerse comunque moltissime altre tendenze dei consumatori. Il Media Barometer di Teads è uno strumento che permette di analizzare il consumo editoriale dei contenuti online sui maggiori editori mondiali. Grazie ai dati ricavati, è possibile trarre delle conclusioni evidenti.

Il consumo di contenuti riguardanti il viaggio è più che raddoppiato nel nuovo anno, dimostrando un enorme desiderio di viaggiare. I consumatori ricercano anche informazioni sui luoghi in cui è più sicuro farlo.  Intrattenimento, Cibo e Salute sono al primo posto come categorie principali. Tuttavia, eventi come Europei o Olimpiadi hanno fatto balzare lo Sport in avanti, assieme a Scienza e Tecnologia. Le prime dieci categorie preferite sono state le seguenti: Intrattenimento, Salute, Food, Tech, Business, Home, Famiglia, Moda, Sport e Scienza.

Caroline Hugonenc, VP Global Research & Insights, Teads, ha commentato: Con il progresso del fenomeno di vaccinazione, è affascinante vedere come si evolvono le opinioni dei consumatori su viaggi, vendita al dettaglio e intrattenimento. Ciò che è chiaro è che in tutto il mondo la fiducia sta aumentando e con ciò nascono anche nuove opportunità per i marchi che vogliono riprendersi da 18 mesi estremamente difficili. Molti consumatori hanno aumentato i propri risparmi durante il lockdown e ora sono alla ricerca di esperienze per recuperare il tempo perso.”

Digiqole ad

Articoli correlati