UNA condanna la guerra in Ucraina e qualsiasi forma di violenza

 UNA condanna la guerra in Ucraina e qualsiasi forma di violenza

Una ferma condanna di qualsiasi guerra e forma di violenza. Che torni la Pace, immediatamente, e che si riprenda a comunicare civilmente: qualsiasi problema, qualsiasi contrapposizione possono essere affrontati e risolti senza cadere nelle barbarie cui stiamo assistendo attoniti in questi giorni, con l’inaccettabile aggressione ad un Paese libero e democratico come l’Ucraina.

È questo il messaggio che UNA, l’Associazione di riferimento per tutte le aziende della comunicazione, ha voluto condividere attraverso una campagna presente da oggi su tutti i media, grazie agli spazi messi a disposizione dagli Editori e dai circuiti di outdoor.

Due giovani vite, due bandiere, due culture in un’immagine che trasferisce ciò che sempre dovrebbe essere: contatto, serenità, la volontà di cercare e trovare ciò che unisce piuttosto che ciò che divide.

Tutte le Aziende associate, tutta la comunità dei comunicatori si mette così a disposizione, per ritrovare la Pace, per impedire che la violenza prenda il sopravvento.

“La comunicazione ha il potere di trasformare la società e deve contribuire a renderla migliore – dichiara il Presidente Emanuele Nenna – Quando il mondo perde la rotta ci si accorge drammaticamente di quanti margini ancora ci siano. Una campagna di sensibilizzazione come la nostra non può avere purtroppo l’ambizione di fermare i combattimenti, ma vuole scuotere le coscienze di tutti e ricordarci che la voce di ognuno ha un valore e un ruolo, e che comunicare bene è una delle strade più solide per un mondo che viva nella pace.”

La campagna contribuisce alla raccolta fondi organizzata dalla Croce Rossa e vedrà un’efficacia crescente nei giorni che verranno, grazie al coinvolgimento attivo di tutte le Aziende e di tutti i Professionisti associati.

Digiqole ad

Articoli correlati