-10% in borsa per Twitter dopo la rimozione del profilo di Donald Trump

Brusco crollo del valore delle azioni di Twitter all’apertura di Wall Street: oltre -10%. La ragione è da ricondurre alla scelta, da parte del social, di rimuovere in modo permanente il profilo del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

L’account era seguito da 88 milioni di persone. La decisione di escludere Trump della piattaforma digitale sarebbe da ricondurre alla violazione del regolamento in merito all’incitamento all’odio e alla violenza.

Insieme a Twitter anche Facebook ha voluto mettere al bando il Presidente statunitense, con una perdita in Borsa però più contenuta: -3,2%.

Digiqole ad

Articoli correlati