Cala di oltre il 30% la pubblicità di Gedi nel primo semestre 2020

Gli effetti del Coronavirus colpiscono i bilanci di Gedi relativi al primo semestre 2020. Il gruppo guidato da Maurizio Scanavino subisce 101,6 milioni di euro di svalutazioni ed altre componenti non ordinarie. In questi primi sei mesi dell’anno le perdite toccano i 120,5 milioni di euro.

Il risultato netto rettificato è negativo per 25,7 milioni. I ricavi del Gruppo Gedi corrispondono a 248,9 milioni, ovvero una riduzione di quasi il 18% nel raffronto con il primo semestre dello scorso anno.

I ricavi diffusionali, pari a 125,7 milioni, sono diminuiti del 6,6% rispetto a quelli del corrispondente periodo dell’esercizio precedente. I ricavi pubblicitari, pari a 102 milioni, hanno subito un calo del 30,8% rispetto ai primi sei mesi del 2019.

Articoli correlati