È una crescita limitata, ma è comunque un segnale che va verso un ulteriore sviluppo del settore. Secondo i dati comunicati dall’IIDEA (Italian Interactive & Digital Entertainment Association, l’Associazione), il mercato dei videogiochi, nel corso del 2019, registra un incremento dell’1,7% su base annuale.

In valore assoluto stiamo parlando di un giro d’affari di un miliardo e 787 milioni di euro. Oltre 17 milioni sono gli italiani si sono dilettati alla console o davanti al pc e allo smartphone negli ultimi dodici mesi.

Il 2019, infatti, va considerato come un anno di transizione per il mondo del gaming in attesa del lancio della nuova generazione di console prevista per la fine del 2020 e si è chiuso con le confortanti risposte arrivate dal comparto software, che ha chiuso l’anno in positivo del 7,3%, sviluppando un fatturato di 1,4 miliardi di euro e bilanciando le performance in leggero calo (fisiologico) del mercato dell’hardware, in flessione del 15,9% a 358 milioni rispetto al 2018.

Il rapporto di IIDEA ha evidenziato i titoli più venduti in Italia per console e Pc, sia in formato fisico sia in formato digitale, e la classifica aggregata fra tutte le piattaforme elegge a “best seller” Fifa 20, seguito da Grand Theft Auto V e Call of Duty: Modern Warfare. Lo stesso podio si ripete se guardiamo alla top 10 dei videogiochi su console mentre quella su Pc vede invece svettare Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege, davanti a Grand Theft Auto V e Borderlands: The Pre-Sequel.