Emergenza Covid-19: monitoraggio smartphone per gestire contagio

Limitare la diffusione del contagio Covid-19. Allo scopo il governo sta valutando diverse soluzioni, tra cui app per smartphone e altre risorse tecnologiche per vigilare, in modo puntuale, l’evolversi dell’epidemia. Grazie a un’analisi dei movimenti delle persone dovrebbe essere più semplice compiere controlli in punti strategici, in aree dove ci sono maggiori probabilità che si determini il contagio.

Allo studio ci sono varie soluzioni. Si tratta per esempio di capire se mettere in giro delle app chiedendo ai cittadini di scaricarle sul loro telefono e accettare di essere da quel momento seguiti nei loro movimenti. Oppure se è meglio cercare altre soluzioni, comprese quelle che richiedano una nuova legge ma servano a ottenere il risultato di tracciare tutti i cittadini senza un loro intervento volontaristico. Ovviamente salvaguardando le regole sulla privacy ma operando in modo adeguato alle condizioni temporanee definite dall’emergenza.

La gigantesca recessione dell’economia decisa con la chiusura in casa dell’intera popolazione italiana potrebbe essere corretta in teoria innanzitutto liberando le persone che non rischiano il contagio. Ma per sapere chi sono costoro occorrerebbe sapere come si muovono e impedire loro di avvicinarsi ai focolai di contagio o ai contagiati.

Si aprono problemi strategici, giuridici, politici e sociali di grande importanza. Ma l’uso sistematico di tecnologie di analisi dei dati e intelligenza artificiale per contenere il contagio ha già dato prova di funzionare in altri paesi. E questa strada va comunque studiata più a fondo.

Articoli correlati