Fabrick entra a far parte di Milano&Partners

 Fabrick entra a far parte di Milano&Partners

Al via nuove iniziative volte a valorizzare Milano come punto di riferimento a livello internazionale per l’innovazione finanziaria

  • È già attivo il programma “Soft Landing”, realizzato da Fintech District in partnership con YesMilano, per attrarre realtà estere e supportarle nell’ingresso sul mercato italiano
  • Si rinnova la collaborazione già avviata con la prima edizione del Milan Fintech Summit. Confermato il supporto di Milano&Partners anche per il secondo appuntamento, in programma ad ottobre 2021

Le difficoltà affrontate da Milano nell’ultimo anno non le hanno impedito di continuare a rappresentare un punto di riferimento per l’innovazione finanziaria. La città conferma la propria ambizione a diventare una delle capitali europee del fintech attraverso nuove alleanze: Fabrick, realtà che opera anche a livello internazionale per promuovere l’Open Finance, entra a far parte di Milano&Partners, l’agenzia di promozione ufficiale della città.

Fabrick, ecosistema in continua crescita ed evoluzione, ha infatti scelto di mettere a disposizione dell’Associazione sia il proprio know-how che l’importante network di relazioni sviluppato in questi anni come attore di riferimento per l’evoluzione dei servizi finanziari. La collaborazione tra YesMilano, brand di Milano&Partners, e Fintech District, la community di riferimento per il fintech in Italia, che fa capo a Fabrick, permetterà di implementare iniziative volte a rendere la città maggiormente attrattiva per le realtà internazionali del settore e per gli investitori stranieri.

Un primo progetto concreto è già attivo: “Soft Landing”, realizzato in partnership con YesMilano, è il programma che apre le porte della Community a realtà estere non ancora operative in Italia, per agevolare il loro ingresso sul mercato attraverso la creazione di relazioni, visibilità e piani di azione strutturati. Le fintech internazionali avranno una guida a 360° per individuare e implementare un efficace posizionamento: assessment sui segmenti di riferimento, opportunità di relazione diretta con le realtà che fanno già parte di Fintech District – oltre 170 fintech e 16 corporate member – per sviluppare con loro progetti di open innovation, una guida nelle relazioni con le istituzioni e con realtà di finanziamento e consulenza esperte nel settore fintech, la possibilità di cogliere le opportunità dell’Open Banking attraverso la piattaforma di Fabrick.

Si rafforza, inoltre, la collaborazione già avviata con il lancio del Milan Fintech Summit, evento internazionale dedicato all’evoluzione dei servizi finanziari, organizzato e promosso da Fintech District e da Business International – divisione di Fiera Milano Media dedicata al mondo della formazione e della consulenza d’impresa – la cui prima edizione si è tenuta a dicembre 2020 con il supporto di Milano&Partners. L’Associazione meneghina conferma la propria adesione anche alla seconda edizione prevista per il 4 e 5 ottobre 2021.

Paolo Zaccardi, CEO di Fabrick: “Crediamo tantissimo che Milano possa diventare una delle capitali Europee del fintech e vogliamo essere protagonisti attivi in tutte quelle iniziative che possano rafforzarne il posizionamento quale punto di riferimento a livello internazionale per l’innovazione finanziaria. Posizionare la città come un ecosistema fintech capace di attrarre talenti e investimenti permetterà al settore di crescere e di cogliere importanti opportunità a vantaggio dell’intero Paese. Per raggiungere questo obiettivo è necessario che tutti gli attori, sia i privati che le istituzioni, collaborino e facciano sistema. Come Fabrick e Fintech District, mettiamo a disposizione la nostra visione, il nostro know-how e le relazioni internazionali sviluppate in questi anni con i principali hub di innovazione europei. Oggi più che mai, Milano ha bisogno dell’impegno di tutti per recuperare le opportunità di crescita perse in questo ultimo difficile anno”.

Luca Martinazzoli, Direttore Generale Milano&Partners: “Il Fintech è un settore strategico per la ripresa di Milano. Lavoriamo tutti i giorni per promuovere all’estero questo ecosistema, del quale Fabrick e Fintech District sono attori centrali. Per competere con gli altri hub internazionali e diventare sempre più attrattiva, Milano deve continuare a comunicare proattivamente con una voce unica, proponendosi come sistema, al fine di aumentare la trasparenza per gli investitori internazionali e valorizzare i suoi punti di forza e le sue storie di successo”.

Digiqole ad

Articoli correlati