In tempi di Coronavirus Facebook prende le contromisure del caso. È stato introdotto il divieto di pubblicità relative a disinfettanti, salviette disinfettati e kit di test. A renderlo noto è un post pubblicato dallo stesso social network. È il riflesso dell’impegno nel contrastare venditori che ricorrono ai timori della pandemia nelle proprie strategie commerciali.

La nuova politica riguarda le inserzioni pubblicitarie, gli annunci del marketplace e anche i post degli utenti che tentano di vendere questo genere di prodotti attraverso contenuti organici su Facebook e Instagram.

La capacità di Facebook di rimuovere istantaneamente tutti gli annunci non si è, però, finora rivelata del tutto efficace, tanto che questa settimana molti utenti hanno segnalato come alcuni annunci fossero ancora visibili. Nonostante il divieto, riporta poi Business Insider, grandi quantità di maschere sarebbero state vendute su Facebook all’interno di gruppi dedicati, che sono più difficili da controllare per la compagnia.