I 6 consigli utili di Quantcast per lanciare campagne di digital adv di successo

 I 6 consigli utili di Quantcast per lanciare campagne di digital adv di successo

Cosa si cela dietro campagne pubblicitarie online di successo? La risposta è semplice: una piattaforma ad tech interamente dedicata ad alimentare le strategie di digital marketing. Tali soluzioni, infatti, sono in grado di sfruttare insight sull’audience in tempo reale che, unitamente alla potenza del programmatic, consentono agli operatori del marketing di raggiungere non solo risultati concreti ma anche effettivi vantaggi competitivi.

Il loro preponderante utilizzo permette ad agenzie, brand ed editori di implementare attività digitali di valore e identificare il proprio target, comprendendo come e quando raggiungerlo efficacemente veicolando un messaggio rilevante. Elementi chiave, questi ultimi, per ottenere una performance positiva per il business.

Affidarsi a queste piattaforme dal profilo altamente tecnologico richiede però qualche piccolo accorgimento. Quantcast, advertising technology company internazionale, grazie alla sua profonda expertise nel settore, ha individuato 6 consigli utili da seguire per avviare una strategia di digital marketing di successo.

  1. Iniziare dallo scopo finale della campagna. Cosa si vuole ottenere attraverso la pubblicità digitale? La definizione della pianificazione online comincia proprio individuando gli obiettivi aziendali e i KPI da conseguire, includendo anche la successiva misurazione degli stessi.
  2. Comprendere l’audience. Una ad tech platform fornisce actionable insights su interessi degli utenti, comportamenti di acquisto, professione, dispositivi impiegati per la navigazione e molto altro ancora. Informazioni preziose per i marketer che vogliono ottimizzare le campagne e ottenere il massimo da ogni singolo annuncio.
  3. Massimizzare la reach. Servirsi di dati in real-time significa essere sempre pronti a rivolgersi a nuove audience e, soprattutto, adattare la propria strategia. Utilizzando uno strumento di pianificazione è possibile modificare le attività per migliorare visibilmente e concretamente le performance.
  4. Coinvolgere l’intero ecosistema dei media. Oltre a raggiungere la propria audience è necessario considerare altri fattori quali creatività del messaggio, landing page e percorso online dell’utente. Solo tenendo in considerazione tutti questi aspetti sarà possibile attirare l’attenzione del consumatore, trasmettendo il messaggio desiderato nei pochi secondi a disposizione.
  5. Fidarsi di AI e machine learning. Algoritmi particolarmente avanzati riescono a fornire un concreto supporto ai marketer che si traduce in analytics avanzate sull’audience, modeling predittivo in real time e autonomia nell’esecuzione delle campagne. Ciò consente agli addetti ai lavori non solo di dedicarsi maggiormente alla strategia, ma anche di ottenere una migliore reach.
  6. Testare per essere sempre all’avanguardia. AI e ML sono in grado di intercettare eventuali trasformazioni nei comportamenti dei consumatori o rilevare nuovi trend provenienti dal mercato. Cambiamenti che i marketer possono sfruttare a proprio vantaggio perfezionando la campagna in real time.

Seguendo questi 6 suggerimenti e adottando una soluzione altamente tecnologica e innovativa come Quantcast Platform, i marketer posso realmente amplificare i loro risultati – dichiara Ilaria Zampori, General Manager Italy & Spain di QuantcastE i dati dei nostri clienti lo dimostrano: Lancôme ha aumentato del 6,2% la consapevolezza sia del brand che del prodotto, mentre Microsoft ha registrato un +50% del fatturato in un solo trimestre”.

Digiqole ad

Articoli correlati