La famiglia Moto G di Motorola si allarga con un nuovo arrivato: Moto G 5G plus, che porta la nuova connettività nei modelli di fascia media. Ma anche interessanti novità in fatto di stile. Il produttore ex Usa (oggi proprietà di Lenovo) ha infatti mantenuto la propria vocazione ed è riuscita a portare cambiamenti notevoli anche nell’ormai standardizzato mercato degli smartphone.

Due fori sul display, il sensore per le impronte digitali a lato e una serie di piccole feature che provano a dare un volto nuovo al nuovo Moto G 5G, un ottimo telefonino per la fascia media. Tecnicamente il dispositivo mobile non si distingue per prove di forze hardware, ma mette tutto nel posto giusto.

Quindi abbiamo quattro fotocamere, la principale da 48 Mp, display a 90 Mhz da 6,7 pollici, processore Snapdragon 765 e una super batteria da 5000 mAh. Il prezzo è interessante e punta proprio su quella fascia di dispositivi su cui il mercato si sta indirizzando per effetto della crisi innescata da Covid-19.

Parliamo quindi di smartphone che fanno tutto e bene anche se non hanno le innovazioni dei primi della classe. I due occhietti sono a uso e consumo dei malati di selfie di gruppo: sensore da 16MP e grandangolo da 8 Mp. Il Moto G 5G Plus sarà disponibile a fine luglio nella versione 4 Gb Ram e 64 Gb di storage a 399 euro.