Il Testaccio riparte con l’arte di Lucamaleonte. Nel murales le storie e le speranze dei commercianti del mercato

 Il Testaccio riparte con l’arte di Lucamaleonte. Nel murales le storie e le speranze dei commercianti del mercato

Usare la creatività e la Street Art per accendere i riflettori sulle piccole attività di Testaccio che più hanno sofferto a causa della pandemia: è questo l’obiettivo di ReStart, l’iniziativa di ACNE, l’agenzia creativa di Deloitte che, dopo il successo ottenuto nel quartiere Tortona a Milano, ora è arrivata anche a Roma. Per questa edizione capitolina, ACNE ha scelto di collaborare con lo street artist romano Lucamaleonte, che ha realizzato un murales all’ingresso del Mercato Testaccio in Via Franklin, 12.

«ReStart è un’iniziativa che nasce dalla voglia di usare il potere della creatività per supportare due categorie che hanno sofferto durante l’ultimo anno e mezzo – gli artisti emergenti e le piccole attività commerciali – trasformando il loro incontro in un’occasione di rinascita e ripartenza», spiega Andrea Laurenza, responsabile ACNE (Deloitte) per l’Italia. «Con ReStart uniamo creatività, cultura e design per accompagnare il quartiere Testaccio in un percorso sostenibile di rilancio. Si tratta di un progetto che vede l’arte al servizio della comunità territoriale, per generare valore condiviso e contribuire alla ripartenza».

L’opera dedicata a Testaccio prende spunto proprio dalla storia di questo quartiere, un tempo conosciuto come “Monte dei Cocci” (dal latino mons testaceus, cioè “monte fatto di cocci”), perché nato dall’accumulo di oltre 53 milioni di anfore in terracotta. Così il murales di Lucamaleonte vuole ricomporre i “cocci” di questo momento storico per creare qualcosa di nuovo, raffigurando un’anfora che è un collage di sei diversi frammenti, ognuno ispirato alle parole dei negozianti, alla loro idea di futuro e ripartenza.

Inoltre, l’iniziativa prevede che a ogni negozio verrà consegnata una stampa raffigurante la sezione del murales dedicata alla propria realtà. Le stampe, in edizione limitata, saranno offerte in omaggio a coloro che per primi effettueranno un acquisto fino al 21 dicembre 2021. L’obiettivo è quello di spingere il pubblico a tornare a vivere il quartiere: solo acquistando tutti i pezzi nei negozi protagonisti sarà possibile ricostruire l’intera opera e sostenere la ripartenza di Testaccio.

Digiqole ad

Articoli correlati