Juniper Networks porta sicurezza e affidabilità a un numero sempre maggiore di data center con gli ultimi aggiornamenti al software Apstra

 Juniper Networks porta sicurezza e affidabilità a un numero sempre maggiore  di data center con gli ultimi aggiornamenti al software Apstra

Juniper Networks, leader nelle reti sicure basate su AI, annuncia una serie di aggiornamenti alla piattaforma Juniper Apstra che semplificano ulteriormente le operazioni di implementazione, troubleshooting e gestione delle reti data center.  Con questa release del software Apstra, aziende, service provider e cloud provider possono estendere le funzionalità di networking intent-based ai data center edge con topologie collapsed fabric. Inoltre, i clienti possono utilizzare il software Apstra per abilitare una più stretta sicurezza Zero Trust con nuove policy assurance e Role-Based Access Control (RBAC), nonché una migrazione semplificata dai data center legacy con nuovi servizi professionali Apstra.

“Con gli ultimi aggiornamenti alla piattaforma software Apstra confermiamo il nostro impegno nel mettere al primo posto in tutto quel che facciamo la qualità dell’esperienza di utenti e operatori”, afferma Mike Bushong, VP Data Center Product Management di Juniper Networks. “Apstra offre un’unica soluzione per il disegno, il deployment e la gestione delle reti data center in ambienti multivendor, sfruttando il networking intent-based per massimizzare l’affidabilità dei data center con automazione e assicurazione. Le nuove funzioni ci permettono di raddoppiare la puntata su queste fondamentali  differenze architetturali portando affidabilità, semplicità e sicurezza in ancora più casi d’uso e ambienti”.

Il supporto data center edge garantisce operazioni affidabili ovunque

Sempre più spesso, aziende e service provider aggiungono piccoli data center alla periferia della rete. Nuovi casi d’uso, come ad esempio l’automazione industriale e la realtà aumentata, evidenziano la necessità di avvicinare il data processing all’utente finale per minimizzare la latenza delle applicazioni e migliorare affidabilità ed esperienza dell’utente. L’elaborazione dei dati alla periferia permette di risparmiare sui costi di networking eliminando la necessità di reinviare traffico ai data center cloud centralizzati.

Per assecondare questi trend, il modello di deployment all’edge di Apstra supporta le topologie collapsed fabric normalmente usate nei piccoli data center remoti. Con questo nuovo modello, i clienti utilizzano una semplice piattaforma per gestire in modo affidabile il networking intent-based e le analytics – dai piccoli data center edge ai grandi siti centralizzati – usando una single source of truth. L’estensione di Apstra ai data center edge permette alle organizzazioni di usufruire dell’intent-based networking e delle analytics in implementazioni più ridotte che non necessitano di grandi data center centralizzati.

La policy assurance fornisce sicurezza Zero Trust su tutta la rete

L’offerta data center di Juniper, insieme con il portfolio Connected Security, offre un ampio spettro di protezione per i data center Zero Trust, tra cui la protezione dei workload, funzioni di threat intelligence & prevention, gestione unificata delle policy e segmentazione e isolamento della rete. Apstra offre diversi benefici in termini di sicurezza per i data center fabric, quali policy assurance intent-based per un’applicazione coerente e accurata della policy e la validazione continua per diversi vendor, schemi e template di semplice utilizzo per la protezione del data center e tracce per l’audit.

L’ultima versione di Apstra offre funzioni di policy assurance che permettono un’applicazione granulare dove necessario, ai fini di una maggiore scalabilità ed efficienza, restrizioni alla connettività per ambienti multi tenant e un ampio spettro di RBAC e assicurazioni. Apstra può individuare i conflitti nelle policy di sicurezza e i ruoli duplicati, avvisando gli utenti con suggerimenti azionabili.

I servizi professionali Apstra semplificano deployment e migrazione

I nuovi servizi di supporto alla migrazione di Juniper offrono un modo rapido e affidabile per la transizione da architetture data center legacy ai moderni ambienti che sfruttano il networking intent-based e l’assicurazione di Apstra.

Sfruttando i tool di automazione e l’architettura di networking intent-based di Apstra, il team di servizi professionali Juniper può effettuare validazioni precondizionate in tempo reale in base allo schema preciso, modelli di rete e sistemi operativi. Ciò permette ai clienti di migrare ad Apstra minimizzando il downtime e riducendo i costi associati ai test fisici e virtuali durante la migrazione. I clienti possono inoltre ricorrere agli esperti Juniper e utilizzare metodologie di progettazione e tool di automazione interni per accelerare il deployment ai fini di un elevato grado di assicurazione, maggiore agilità, deployment rapido e notevole riduzione dei rischi.

“Avevamo necessità di costruire una nuova infrastruttura condivisa per le nostre attività di outsourcing e l’automazione del data center diventava un requisito critico. Il supporto multivendor di Juniper Apstra mette a disposizione un unico punto di gestione per apparati di diversi fornitori, dandoci la libertà di innovare senza rimanere bloccati nell’infrastruttura di un singolo fornitore”, commenta Darko Petrovic, Principal Engineer di Advania. “In confronto con altre soluzioni, il livello di automazione, provisioning e visibilità di Apstra offre molte più funzionalità. Apstra ci aiuta a costruire e gestire una rete affidabile, garantendo che lo stato operativo della rete sia sempre quello desiderato. Lo strumento ci ha permesso di ottenere un eccellente time to value, essendo molto semplice da padroneggiare e implementare”.

“La nostra nuova infrastruttura di virtualizzazione, UNICA Next, sarà aperta e altamente automatizzata grazie all’uso delle tecnologie Juniper Apstra, Contrail e QFX” dichiara Ana Montalvo Álvarez, Core Platforms & Network Systems Director di Telefonica Spagna. “La nuova rete cloud offrirà alti livelli di flessibilità, agilità e scalabilità e la possibilità di offrire nuovi servizi. Con Apstra e Contrail possiamo beneficiare di orchestrazione e automazione complete che ci consentiranno di monitorare e gestire la nostra infrastruttura data center con una gestione intent-based e telemetria avanzata su tutti i dispositivi, garantendoci efficienza  operativa e un alto livello di controllo”.

“Apstra automatizza e valida tutte le attività della rete data center eliminando complessità, vulnerabilità e malfunzionamenti. È uno strumento irrinunciabile che può aiutare i clienti a focalizzarsi sui risultati di business anziché sprecare tempo con lunghe attività manuali”, continua David Pritchard, Senior Solutions Architect presso SHI.

“L’integrazione e l’assimilazione di Apstra da parte di Juniper ha permesso di sviluppare e innovare il portfolio di prodotti data center in un momento in cui il bisogno di automazione nei data center è sempre più sentito. Estendendo i casi d’uso di Apstra ai data center edge, le organizzazioni possono progettare, validare e scalare le proprie reti in diversi ambienti potendo sempre contare sull’affidabilità dell’automazione. Inoltre, proseguendo la domanda di infrastrutture digitali, i servizi di supporto alla migrazione di Apstra soddisfano le nuove richieste della comunità del networking, aiutando le organizzazioni a superare gli ostacoli che si incontrano nella modernizzazione delle infrastrutture data center sia on premise sia all’edge”, conclude Brad Casemore, Research Vice President, Datacenter e Multicloud Networks di IDC.

Digiqole ad

Articoli correlati