latoC chiude il 2021 in crescita: 5 nuove risorse e 5 Unit per offrire un servizio sempre più a 360 gradi a tutti i clienti

 latoC chiude il 2021 in crescita: 5 nuove risorse e 5 Unit per offrire un servizio sempre più a 360 gradi a tutti i clienti

latoC – agenzia milanese di comunicazione che opera in modo non convenzionale in settori convenzionali – consolida il suo percorso di crescita e chiude il 2021 nuovamente in utile con importanti novità: rebranding totale (nuova immagine coordinata e nuovo sito), crescita di fatturato, 5 nuove Business Unit e 5 nuove risorse.

Nata alle 17 di venerdì 17 dicembre 2010, da 11 anni latoC è in continua e costante evoluzione. “La nostra agenzia – precisa il CEO Alessandro Nebuloni – unisce due mondi che solitamente sono nettamente divisi: l’esperienza healthcare e l’approccio consumer. Questo ci porta ad avere una visione originale e differente con un obiettivo molto preciso: suscitare emozioni e far conoscere i brand che lavorano insieme a noi. In questi ultimi mesi abbiamo consolidato un percorso di crescita che, in realtà, ci ha sempre contraddistinto. Ad oggi siamo 30 professionisti specializzati in tutti gli ambiti della comunicazione: dagli eventi, ai branded content, dalla social responsibility alle PR & Social Media Management, dai progetti integrati alla comunicazione interna, al digital, anche adv, e costruzione siti web. Tante sfaccettature di un solo prisma per affiancare le aziende e diventare un unico interlocutore capace di moltiplicare il potenziale di ogni brief”.

Le 5 facce del prisma di latoC per rispondere a ogni esigenza di comunicazione. Sono 5 le business unit che compongono la nuova agenzia: LatoFactory, LatoMed, LatoMuse, LatoMakers e LatoLive.

LatoFactory: non si tratta solo di customizzare la comunicazione dei canali di vendita, ma anche di affiancare ogni cliente nella distribuzione dei suoi prodotti.

LatoMed: dalla comunicazione healthcare ai progetti ECM. Il team latoC è unico ed è composto da professionisti che hanno maturato significative esperienze in aziende e in agenzie.

LatoMuse: le artiterapie possono offrire supporto psicologico e rappresentano un ponte emozionale nella relazione tra medici, pazienti e caregivers.

LatoMakers: raccontare storie attraverso le emozioni di chi le vive è fondamentale, perché riconoscersi in quelle esperienze è il primo passo per sensibilizzare e divulgare.

LatoLive: gli eventi, live e digitali, diventano esperienze immersive emozionanti che possono davvero lasciare il segno.

Il nostro percorso di crescita – aggiunge Alessandro Nebuloninon si fermerà: prevediamo di inserire, nel corso del 2022, altri professionisti e, nella seconda metà del prossimo anno, ci trasferiremo in una nuova grande sede a Milano che ci permetterà di avere a disposizione spazi ancora più ampi e funzionali per trovarci in ufficio e condividere idee e progetti. Per noi, da sempre, la relazione umana e il gioco di squadra sono la vera chiave del successo”.

Digiqole ad

Articoli correlati