L’e-commerce che cresce di più in Europa? Lo guidano due italiane

Il Financial Times ha stilato la classifica “FT 1000 Europe’s Fastest Growing Companies 2020“, che vede Mamma 2.0, pmi innovativa italiana alla quale fa capo Mukako, in nona posizione. È l’e-commerce che ha ottenuto il miglior piazzamento. Ma cosa fa esattamente? Il brand digitale realizza e vende online prodotti per bambini che uniscono design e ludo-didattica.

Con una crescita media annua del 316% tra il 2015 e il 2018 e un fatturato di 7,2 milioni di euro nel 2018 rispetto ai 100.000 euro del 2015, Mukako si è garantito un eccellente posizionamento.

Tra le top 10 italiane vincitrici seguono a Mamma 2.0, al 22esimo posto Supermercato24, al 29esimo Rinah, al 53esimo TMT International, al 62esimo Nexumstp, al 71esimo Viralize, all’86esimo Bending Spoons, all’89esimo Società Gestione Lavori, al 91esimo Ubiquicom, al 96esimo Enesco. Seguite da altre 180 aziende made in Italy.

Nel 2018, l’anno a cui fa riferimento la classifica del FT, Mukako aveva già lanciato il prodotto che ha rappresentato una svolta aziendale sia in termini di business che di comunicazione del brand: MUtable, il tavolo multifunzione con 7 giochi intercambiabili dedicato a bambini da per bambini da 1 a 8 anni, oggi venduto in 40 Paesi.

“Avere messo in vendita un prodotto unicamente nostro ha dato valore aggiunto al brand e ci ha permesso di allargare il business anche a mercati al di fuori di quello italiano, estendendoci in tutta Europa oltre che nei mercati asiatici, di Stati Uniti, Canada, e Australia, dove vorremmo consolidarci”.

MUtable è stato oggetto della seconda campagna Kids di reward crowdfunding più finanziata su Kickstarter, con una raccolta di oltre un milione e 300.000 euro da parte di più di 2.500 sostenitori e a soli due anni dal lancio è il prodotto più venduto su Mukako.

L’ultima novità di Mukako è MUwall, una parete componibile modulare per camerette personalizzabile dove si possono aggiungere, rimuovere e scambiare gli accessori con facilità ogni volta lo si desideri. “Dalla fine del 2019, siamo riusciti a creare una nuova categoria di prodotti che ci auguriamo possano contribuire al consolidamento del nostro brand nei mercati dove siamo presenti”.

Articoli correlati