McCann Worldgroup Italia chiude il 2021 con margine double digit, 7 nuovi clienti e 10 talenti in arrivo

 McCann Worldgroup Italia chiude il 2021 con margine double digit, 7 nuovi clienti e 10 talenti in arrivo

Si è chiuso un anno importante per McCann Worldgroup Italia che rafforza la propria leadership raggiungendo gli obiettivi finanziari prefissati e investendo nel 2022 con l’ingresso di 10 nuovi talenti.

Il 2021 è stato un anno di consolidamento e trasformazione che ha visto l’agenzia impegnata su diversi fronti: l’ulteriore trasformazione digitale, la definizione di un nuovo concetto di efficienza, la crescita organica, l’impegno verso strategie di comunicazione vicine alla sostenibilità, la riorganizzazione della prima linea di management e una strategia di new business selettivo.

Un altro passaggio importante è stata la costruzione della One Operation con Mediabrands, attraverso la quale McCann Worldgroup (Creatività), Mediabrands (Media) e Kinesso (Data & Tech) hanno definito un processo operativo che va al di là dell’integrazione e anticipa il futuro della nostra industry.

L’agenzia prosegue con successo la collaborazione con top clients internazionali come Mastercard, L’Oréal, Nestlé, Reckitt Benckiser e Iberdrola, ha allargato il campo d’azione con alcuni clienti già a bordo, ha rinnovato la collaborazione con eccellenze italiane come Mutti, Bauli e Fineco e aggiunto al roster clienti altri sette straordinari brand acquisiti senza gara, tramite consultazioni o ingaggio diretto.

A inizio 2022, al fine di supportare lo sviluppo e la crescita del gruppo, McCann Worldgroup Italia torna a investire nei talenti e nella cultural leadership con l’ingresso di oltre dieci professionisti a potenziamento dell’organico e nella formazione con una pipeline di oltre cinque nuovi training internazionali multidisciplinari.

Sono davvero soddisfatto per i risultati ottenuti in un anno così complesso e di come McCann Worldgroup Italia abbia dimostrato ancora una volta la capacità di trasformarsi, di capitalizzare sul proprio heritage straordinario e di saperlo rendere rilevante per i propri clienti nelle sfide inedite di questo momento storico.” commenta Daniele Cobianchi, CEO del gruppo in Italia.

Digiqole ad

Articoli correlati