Milano Fashion Week vista dai social. Giorgio Armani il più amato, ma la rivincita è per i brand emergenti

 Milano Fashion Week vista dai social. Giorgio Armani il più amato, ma la rivincita è per i brand emergenti

Non solo passerelle. Anche quest’anno lo spettacolo della Milano Fashion Week è passato dai social. Le sfilate, infatti, vanno in onda anche sugli schermi dei nostri smartphone: il web, e soprattutto i social media, sono sempre di più canali per raccontare la moda e coinvolgere le persone.

Ma quali sono stati i brand protagonisti sui social durante questa Milano Fashion Week? Quali i loro contenuti più coinvolgenti? Quali sono stati gli influencer più attivi, con i follower più appassionati?

Questo è ciò che Inflead, piattaforma di Influencer Marketing Intelligence, ha voluto analizzare, monitorando durante i giorni della Milano Fashion Week – dal 22 al 28 febbraio – i profili Instagram delle grandi firme di moda e degli influencer impegnati nel fitto calendario delle sfilate milanesi, valutando chi ha avuto maggiore visibilità e chi ha creato maggiore engagement tra gli utenti.

“Abbiamo condotto l’analisi su Instagram, che si conferma il social network più amato dagli appassionati di moda e grazie al quale i fashion brands si fanno conoscere e acquisiscono nuovi clienti. E’ proprio su Instagram che la gran parte dei contenuti relativi alle Fashion Week vengono condivisi e dove si registrano i più alti livelli di coinvolgimento degli utenti”, spiega Giovanni Spinelli, CEO & Co-founder di Inflead.

Ecco i dati interessanti emersi dall’analisi di Inflead nel periodo in esame:

Giorgio Armani registra la più alta crescita a livello di engagement, e cioè di interazioni, soprattutto a livello di commenti: rispetto alla media delle performance dei suoi contenuti, i contenuti postati durante la fashion week hanno registrato una crescita dei commenti del 310%. La scelta di fare un passo indietro e di mandare un messaggio di solidarietà al popolo ucraino con una sfilata “muta” è stata particolarmente apprezzata anche dal suo pubblico social. Il post su Intagram della sfilata è stato in assoluto quello che ha ricevuto maggior numero di commenti.

Top 10 brand del fashion con maggiore visibilità su Instagram. Si tratta di un’analisi che calcola l’engagement medio del brand, ottenuto sommando like e commenti ai contenuti durante la settimana in esame:

  • Gucci
  • Prada
  • Versace
  • Jimmy Choo
  • Fendi
  • Bulgari
  • Elisabetta Franchi
  • Dolce & Gabbana
  • Palmangels
  • GCDS

Top 10 brand con i follower più coinvolti: la rivincita dei piccoli designer. Questa analisi calcola l’engagement rate più alto, il numero di interazioni (like e commenti) rapportato al numero di follower. I risultati mostrano come in alto alla classifica troviamo brand più piccoli, di nicchia, ma con un forte coinvolgimento degli utenti:

  • Christian Boaro
  • Tu Lizè
  • Marco Rambaldi
  • Plein Sport
  • Radica Studio
  • Gianluca Capannolo
  • Sunnei
  • Amato Daniele
  • Genny
  • Krizia

La Milano Fashion Week è stata raccontata e commentata non solo dai brand, ma anche da una folta schiera di influencer. Ma chi sono gli influencer più attivi? E quali i loro contenuti più coinvolgenti? Chiara e Valentina Ferragni, of course! Se rapportiamo però il numero di interazioni al numero di follower, emergono anche nomi meno popolari ma ugualmente “efficaci”:

  • Nicky Passarella: post per Amato Daniele, con un engagement rate di 31,79%)
  • Rosa Di Grazia: post per Elisabetta Franchi (14,07%)
  • Angelina: post per Dolce & Gabbana (11,28%)
  • Cristina Marino: post per Emporio Armani (7,99%)
  • Luca Argentero: post per Emporio Armani (7,94%)
  • La Rappresentante di Lista: post per Diesel (7,89%)
  • Giulia Valentina: post per Jimmy Choo (7,76%)
  • Giulia Stabile: post per Etro (7,27%)
Digiqole ad

Articoli correlati