paypal

PayPal offre pagamenti attraverso Qr code anche nei negozi tradizionali

Il fenomeno Coronavirus sta cambiando profondamente anche le modalità di pagamento. PayPal propone la sua soluzione, ovvero i pagamenti attraverso codice QR. Ciò limiterebbe il contatto fisico. Ma si tratta davvero di una formula convincente?

In un periodo in cui le piccole imprese, dai ristoranti ai venditori al dettaglio, e persino le aziende di servizi, cercano un modo per accettare i pagamenti mantenendo una distanza di sicurezza dai loro clienti, i codici QR si stanno rapidamente affermando come la risposta a queste nuove esigenze, consentendo ai piccoli commercianti e ai venditori occasionali di ricevere gli importi semplicemente mostrando il proprio codice QR ai consumatori, in modo che questi lo possano scansionare per completare il pagamento sul posto” spiega una nota del colosso dei pagamenti americano.

Secondo la società americana – che vale un fatturato nel 2016 di 10,72 miliardi di dollari – il codice QR è ideale per i piccoli commercianti, i venditori ambulanti, le aziende che offrono consegne a domicilio o ritiri, come i ristoranti e i bar, e per le imprese basate su servizi, quali giardinieri, manutentori e babysitter. Come detto, all’azienda non occorre alcun dispositivo e a chi paga basta l’applicazione di PayPal con un conto o una carta collegata.

Articoli correlati