Polimeni.Legal inaugura un nuovo servizio: quello di consulenza e tutela legale Pro Bono

 Polimeni.Legal inaugura un nuovo servizio: quello di consulenza e tutela legale Pro Bono

Negli Stati Uniti soprattutto ma anche in tanti altri Paesi è una prassi molto diffusa, per gli studi legali, occuparsi anche di cause Pro Bono. L’espressione deriva dal latino “Pro bono publico”, e significa “per il bene pubblico”. L’Avvocato che si trovi a fornire consulenza legale Pro Bono rinuncia all’onorario, perorando una causa con l’esclusivo intento di creare un vantaggio sociale. Questo tipo di pratica affonda le proprie radici nel diritto inglese, successivamente esportato in America. John Adams, il secondo Presidente degli Stati Uniti, durante la sua carriera come Avvocato supportò a titolo gratuito diverse cause di concittadini indigendi, mettendo il Diritto al servizio della società. La dimensione etica del diritto come importante pilastro di equilibrio sociale sembra aver perso importanza, ma non è del tutto vero.

Secondo un sondaggio condotto dall’Associazione Pro Bono Italia, tra le principali richieste di tutela da parte delle Associazioni no-profit, spiccano quelle relative proprio ai settori del copyright, del diritto d’autore, della Privacy e del trattamento dei dati personali, per i quali sono richiesti in particolari pareri, memo legali e tradizioni tecnico-giuridiche, ma anche tutela in sede giudiziale e presso le giurisdizioni superiori.

Polimeni.Legal si schiera dalla parte delle Associazioni ed ha recentemente inaugurato un nuovo servizio, quello di consulenza e tutela legale Pro Bono. Associazioni no-profit interessate alle tematiche relative ad Ambiente, Inclusione, Educazione alla rete e Privacy etica, potranno candidarsi per ottenere una tutela giuridica gratuita.

Basterà compilare il form al link https://www.polimeni.legal/consulenze-pro-bono/ ed attendere la chiamata degli Avvocati per fissare un appuntamento.

Digiqole ad

Articoli correlati