Rimborso per gli abbonamenti attivati di nascosto agli utenti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

TIM e Wind hanno attivato una procedura automatica per il rimborso dei servizi a pagamento non richiesti. Come funziona

TIM e Wind hanno avviato una giusta procedura per il rimborso automatico di servizi VAS (value-added service) attivati in modo scorretto ed illegale da società di terze parti sulla scheda SIM di alcuni utenti. La procedura è partita dopo molte segnalazioni ricevute da parte dei clienti delle due compagnie telefoniche che si sono ritrovati attivi sul loro numero, servizi in abbonamento non richiesto.

Le schede dove sono stati attivati servizi a valore aggiunto (per intenderci gli abbonamenti premium mensile che scalano dal proprio credito un tot di euro al mese – oroscopo, canzoni, immagini, ecc.) non sono utilizzate per chiamare, ma solo per dare connettività a dispositivi intelligenti, come ad esempio quelli pensati per la smart home. Di solito su questa tipologia di scheda SIM dovrebbe essere impossibile attivare abbonamenti premium, ma un’azienda di terze parti specializzata in questo tipo di “truffe” è riuscita ad aggirare il blocco.

I due operatori telefonici hanno deciso di rimborsare automaticamente gli utenti a cui sono state sottratte delle somme illecitamente e TIM ha anche avviato un’indagine interna per capire cosa non ha funzionato.

Come disattivare servizi a pagamento con TIM

clienti TIM hanno diversi strumenti a propria disposizione per richiedere il rimborso nel caso in cui venga attivato un servizio ad abbonamento non richiesto. Si può chiamare il Call Center al numero verde 800.44.22.99; inviare un SMS al 119 con scritto “reclamo servizi VAS non richiesti”; oppure chiamare il 119.

Per prevenire qualsiasi tipo di problema si può richiedere il blocco dei servizi a pagamento. Basta chiamare l’assistenza clienti TIM e chiedere all’operatore il barring SMS TIM. La richiesta è gratuita e nel giro di pochi minuti non ci si dovrà più preoccupare dell’attivazione truffaldina degli abbonamenti non richiesti.

Come disattivare servizi a pagamento con Wind

Anche Wind offre ai propri clienti una procedura molto semplice per bloccare, disattivare e chiedere il rimborso dei servizi VAS.

Per il barring SMS basta chiamare il 155 e chiedere all’operatore di attivarlo, in modo da essere al riparo da qualsiasi problema futuro. Se, invece, siamo stati vittime dell’attivazione di un abbonamento non richiesto possiamo chiedere il rimborso chiamando il 155 oppure il numero verde AGCOM 800.44.22.99.

Articoli Consigliati

FOCUS MO

Dove Siamo

Sede Operativa: Via 8 Marzo 2 – Venezia – P.iva 04245770278

Redazione: info@focusmo.it

Iscriviti alla Newsletter