Scatta la chiusura di 163 canali Telegram, accusati di pirateria editoriale

Dopo le segnalazioni da parte della Fieg alla Guardia di Finanza di Bari, sono stati bloccati 163 canali Telegram, nell’ambito di un’opera di contrasto alla pirateria digitale. L’accusa, in particolare, è la violazione del diritto d’autore.

La Fieg ha inoltre segnalato anche a Apple e a Google l’illecita distribuzione di materiale protetto dal diritto d’autore che si realizza quotidianamente sui canali Telegram, richiedendo di intervenire tempestivamente nei confronti della piattaforma con appositi provvedimenti restrittivi da applicare all’interno dei rispettivi app store.

Fieg invita infine le aziende associate a collaborare alla segnalazione dei canali Telegram così come di ogni altro sito pirata, scrivendo a giurint@fieg.it.

Articoli correlati