Cannes Lions e il piano B per il Festival della Creatività Internazionale

Sono tanti gli eventi del mondo digitale che hanno subito cancellazioni e rinvii a causa del Coronavirus, ma c’è un appuntamento di primo piano del mondo pubblicitario che ancora non è arreso alla pandemia. È il Festival della Creatività Internazionale di Cannes, che ogni anno richiama 15 mila persone nella cittadina della Costa Azzurra.

Qualche settimana fa gli organizzatori dei Cannes Lions si erano pronunciati sul tema, dichiarando che tutto si sarebbe svolto come da calendario, dal 22 al 26 giugno al Palais des Festival di Cannes, ma da allora sono successe tante cose, tra cui un’importante avanzata dei contagi in Italia e in tutta Europa e varie misure prese dai governi nazionali (anche in merito all’organizzazione di grossi eventi) per rallentare la diffusione della malattia.

E adesso gli organizzatori del Festival cominciano a preparare un piano B. Secondo quanto hanno comunicato ufficialmente gli organizzatori del festival, Cannes Lions 2020 potrebbe essere rimandato a ottobre, qualora dovesse essere forzato dalle contingenze.

Al momento il festival è ancora programmato per giugno, ma visto il rapido evolversi della questione Coronavirus, l’organizzazione dell’evento avrebbe già individuato insieme al Sindaco di Cannes e alle attività ricettive i giorni dal 26 al 30 ottobre, che potrebbe utilizzare nel caso fosse necessario posticipare la manifestazione. Il potenziale cambio di data verrà comunicato entro il 15 aprile.

Articoli correlati