Coronavirus, Croce Rossa cinese: “Dovete chiudere tutto”

Sempre più appelli per convincere la popolazione a rimanere a casa e imporre misure più restrittive. L’ultimo è arrivato dal vicepresidente della Croce Rossa cinese, Sun Shuopeng, giunto in Italia per aiutare a contenere la pandemia.

«Bisogna fermare tutte le attività economiche, tutti devono stare a casa, tutti devono dare il loro contributo. La vita delle persone è la cosa più importante, non abbiamo una seconda scelta di fronte alla vita». È questo il duro monito pronunciato dal vicepresidente della Croce Rossa cinese, Sun Shuopeng, in conferenza stampa con il presidente della Regione, Attilio Fontana.

Il numero 2 della Croce Rossa è arrivato ieri a Milano per offrire il proprio know-how maturato nel pieno dell’epidemia cinese. Shuopeng ha poi ricordato che «a Wuhan gli ospedali hanno potuto iniziare a trattare i pazienti e ridurre il numero delle persone ammalate un mese dopo aver adottato il blocco completo». «Se vengono aumentate le misure di quarantena – ha concluso – è più facile trovare le persone esposte che possono avere un trattamento migliore».

E intanto, mentre si rafforzano le voci secondo cui Palazzo Chigi prima del weekend varerà una nuova stretta nelle maglie del decreto #iorestoacasa per evitare che sabato e domenica i parchi si riempiano nuovamente di irresponsabili, lo stesso presidente del Consiglio, dalle colonne del Corriere della Sera, ha annunciato che la quarantena sarà inevitabilmente prorogata.

Articoli correlati