Immobiliare.it, noto aggregatore di annunci digitali dedicato agli immobili, investe in startup coerenti in termini di approccio al mercato ed erogazione di servizi. Si tratta di un processo inaugurato nel 2008, con l’avvio di un servizio rivolto alla comparazione dei prodotti finanziari.

Poco dopo, però, si scelse di correggere il tiro puntando sulle assicurazioni. La tappa successiva, nel 2013, è stata Dottori.it, piattaforma che mette in contatto pazienti e specialisti, ultima società sviluppata da zero da parte del gruppo, guardando a un modello già popolare negli Usa.

Da lì è arrivata la partecipazione in Uala (2015), decisa dopo una cena col fondatore Alessandro Bruzzi che all’epoca era alla ricerca di un consiglio sul fundraising, seguita l’anno successivo dall’investimento in ProntoPro, business incentrato sull’intermediazione tra privati e professionisti (idraulici, elettricisti, ecc.), mentre due anni fa è stato chiuso l’accordo con HousingAnywhere, società basata a Rotterdam dedita agli affitti di medio periodo per studenti e lavoratori fuori sede.