H-Farm: nel futuro si punta al polo di innovazione più grande e green d’Europa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su 51 ettari di verde ci saranno edifici aperti a startup, imprese e cittadini. Questo è il futuro del polo di innovazione pensato da H-Farm.

H-FARM, in provincia di Treviso, punta a diventare il più grande polo ecosostenibile d’Europa . Alla presenza del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sono iniziati i lavori che trasformeranno i 51 ettari di terreno nel nuovo e modernissimo spazio del futuro dell’innovazione. Il nuovo H-Campus sarà in grado di ospitare fino a 3000 persone. Saranno realizzati 13 nuovi edifici interamente a cubatura zero, grazie al recupero di strutture in disuso e all’abbattimento di una ex base militare della zona.

Come diventerà H-Farm?

La nuova area H-Campus prevede soltanto per il 10% la presenza di edifici, tra questi spicca il nuovo studentato in grado di ospitare fino a 250 ragazzi oltre ad un centro sportivo di 7000 metri quadrati, con annessa pista di atletica leggera e uno skate park in stile USA. L’architetto Richard Rogers, insieme a Renzo Piano “firmerà” l’edificio più importante, un auditorium “biblioteca” e un ristorante. I lavori ad H-Farm produrranno un hub dell’innovazione autosufficiente all’85% grazie ad impianti fotovoltaici e scambi di energia. Il nuovo centro sarà uno dei primi impianti 5G nel nostro paese.

Articoli Consigliati

FOCUS MO

Dove Siamo

Sede Operativa: Via 8 Marzo 2 – Venezia – P.iva 04245770278

Redazione: info@focusmo.it

Iscriviti alla Newsletter