I nuovi notebook per lo smart working, ecco quali scegliere

Lo smart working è la modalità di lavoro che caratterizza questo periodo di emergenza sanitaria, ma per molti sarà una risorsa fondamentale anche nei prossimi anni. Quali sono allora i notebook e convertibili che offrono le migliori prestazioni per chi è alle prese con il lavoro agile? Ecco gli ultimi arrivi più interessanti.

Sono diversi i prodotti che il gigante di Redmond propone con il marchio Surface. Il Laptop 3, a listino sul sito ufficiale a partire da 1.169 euro (online si trova anche a 100 euro in meno), è una soluzione molto interessante per chi ha bisogno di un pc ultraportatile: si presenta con uno schermo touch da 13,5 pollici, processore Intel Core i5 o i7 (in alternativa si può operare per una versione con chip Amd Ryzen) e batteria con autonomia dichiarata di 11,5 ore in condizioni di utilizzo normale.

Asus. L’ultimo nato della famiglia ZenBook, il convertibile Flip 14 modello UM462, sfoggia un display da 14 pollici a tecnologia NanoEdge, privo di cornici, ruotabile di 360 gradi per utilizzare il dispositivo in tre diverse modalità (tablet, stand o posizione a tenda) e con un ingombro inferiore del 10% rispetto al suo predecessore. Nel motore opera un processore Amd Ryzen serie 3000, di serie sono integrati touchpad rivestito in vetro con supporto multi-gesture e telecamera a infrarossi per l’accesso biometrico; il prezzo al pubblico è fissato in 749 euro.

Come sostituire un pc desktop con un portatile? Un esempio di prodotto appartenente a questa categoria è per esempio l’HP 15S-Fq1000Nl, equipaggiato con processori Intel Core i7 di decima generazione, schermo da 15,6 pollici, ben 16 Gbyte di memoria e tastiera completa con tanto di tastierino numerico laterale. Online si può trovare a meno di 800 euro.

Articoli correlati