Indagine idealo: è boom per il mercato delle e-bike – quasi il 50% di quanti cercano una bici la vuole elettrica e pieghevole

 Indagine idealo: è boom per il mercato delle e-bike – quasi il 50% di quanti cercano una bici la vuole elettrica e pieghevole

Dopo oltre 3.400 km e 50mila metri di dislivello, il 29 maggio si terrà l’ultima tappa del Giro d’Italia 2022, una delle manifestazioni sportive più amate e seguite dagli italiani. Basti pensare che, secondo idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – da quando è iniziato il Giro d’Italia, l’interesse per le maglie da ciclismo è volato del + 44% rispetto al periodo precedente[1].

Il ciclismo, d’altronde, è da sempre uno degli sport più praticati dagli italiani e negli ultimi anni, grazie ai bonus e a causa della necessità di spostarsi in sicurezza, si è tornati ad apprezzare la bicicletta anche come mezzo di trasporto.

A celebrarla ci penserà l’imminente Giornata Mondiale della Bicicletta che, il 3 giugno di ogni anno, sensibilizza in merito ai benefici sociali derivanti dall’uso della bici come mezzo di trasporto e per il tempo libero.

E sembra proprio che gli Italiani ne conoscano già bene i meriti dato che l’interesse nei confronti del mondo delle bici continua a crescere di anno in anno. Secondo l’ultima indagine di idealo, a farla da padrone quest’anno sono state le bici elettriche. Basti pensare che tra i 10 prodotti più cercati nella categoria “bici & accessori” 7 sono proprio e-bike[2].

Si tratta di un mercato in grande crescita: non per altro, l’ultimo sondaggio “State of the Nation” di Shimano ha svelato che il 39% della popolazione italiana sarebbe propensa all’acquisto di una bicicletta elettrica nei prossimi 12 mesi. La ragione? Per il 55% degli intervistati si tratta di un’ottima alternativa ai mezzi di trasporto pubblici[3].

Secondo idealo, infatti, la bici elettrica pieghevole è il nuovo oggetto del desiderio per gli internauti italiani: quasi il 50% di quanti cercano una bici la vuole elettrica e pieghevole[4].

E sempre legate al mondo elettrico sono le altre bici più ambite quest’anno, con punte di interesse elevate per le city bike elettriche, che hanno coinvolto il 21% delle intenzioni di acquisto, e per le bici elettriche da trekking che quest’anno hanno interessato un pubblico superiore del +150% rispetto all’anno precedente[5].

Pratica, semplice da usare, ma molto meno faticosa di una bici tradizionale, l’e-bike ha conquistato i cuori degli italiani, diventando non solo ambita dai privati ma anche dalle aziende del settore travel che hanno iniziato a proporre nuovi modelli di tour guidati ed escursioni cicloturistiche in bici elettrica.

Non solo e-bike. Anche le mountain bike continuano ad essere un punto di riferimento per i ciclisti nostrani. Nel confronto con lo scorso anno, infatti, una vera e propria impennata l’hanno fatta registrare due differenti Mountain Bike, la Cross Country e la All Mountain, che hanno interessato oltre il +200% di pubblico rispetto all’anno precedente.

E poiché il ciclismo richiede un’attrezzatura adeguata, gli appassionati delle due ruote a pedali si sono rivolti al settore online anche per abbigliamento e accessori: in particolare, negli ultimi dodici mesi, è stato elevato l’interesse per scarpe da ciclismo (17% delle intenzioni di acquisto in Bici & Accessori), caschi da bici (16%), giacche da ciclismo (4%) e pantaloncini da ciclismo (2%)[6].

Tra i dati di maggiore interesse, va segnalato come l’intera categoria “Bici & Accessori” quest’anno abbia fatto registrare un cospicuo calo dei costi: chi ha acquistato una bici online nel corso degli ultimi 12 mesi, infatti, ha potuto sperimentare risparmi medi fino al -40%. Specialmente sulle bici da corsa, con fluttuazioni di prezzo da sfruttare a proprio vantaggio che hanno toccato quota -68%, ma anche per mountain bike (-62%), bici da trekking (-40%), bici pieghevoli (-26%) e bici per bambini (-24%)[7].

Identikit del ciclista italiano. Sebbene la categoria “Bici & Accessori” sia appannaggio di un pubblico maschile (le cui ricerche si attestano sopra l’80%), negli ultimi 12 mesi l’interesse femminile nei confronti della categoria è risultato in crescita del +10%.

Inoltre, anche se la fascia d’età più interessata al mondo “bici” resta quella tra i 35 e i 44 anni, che rappresenta oltre il 26% del target totale, è singolare notare che l’interesse online per le Bici e i relativi Accessori è aumentato soprattutto tra le fasce di età agli estremi della suddivisione demografica, quindi tra i giovani (18-24 anni) e gli adulti (sopra i 65), rispettivamente del +14% e +13%[8].

A livello territoriale, infine, le regioni più interessate alle categorie in esame sono state la Lombardia, il Lazio e il Trentino-Alto Adige (ogni 100mila abitanti)[9].

 

[1] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Bici & Accessori. Periodo: dal 6 (partenza del Giro d’Italia) al 23 maggio 2022, messo a confronto con quello compreso tra il 18 aprile e il 5 maggio 2022.

[2] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Bici & Accessori. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022.

[3] Fonte: https://ebike.bicilive.it/e-magazine/bike-news/shimano-third-state-of-the-nation/

[4] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Biciclette. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022. In dettaglio, le tipologie più desiderate: Bici elettrica pieghevole (48,9%), City bike elettrica (21,3%), MTB hardtail (4,3%), MTB all mountain (4,0%), E-bike trekking (3,7%), Mountain bike elettrica (3,7%), Fat bike elettrica (2,3%), Bici bambina (1,3%), MTB full suspension (1,2%), Bici da strada (1,2%).

[5] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Biciclette. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022, messo a confronto con i dodici mesi precedenti. In dettaglio, le tipologie con un interesse in crescita: MTB cross country (oltre +200%), MTB all mountain (oltre +200%), E-bike trekking (+155,5%), Gravel Bike (+28,7%), Fat bike elettrica (+25,0%).

[6] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Bici & Accessori. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022. In dettaglio, le tipologie più desiderate: Scarpe da ciclismo (17,3%), Caschi per bici (16,5%), Biciclette elettriche (14,1%), Pneumatici per bicicletta (11,7%), Giacche ciclismo (3,7%), Freni bici (3,4%), Ciclo computer (3,3%), Pignoni e Cassette bici (2,5%), Pompe per bici (2,3%), Pantaloni ciclismo (2,2%).

[7] idealo ha analizzato i prezzi medi mensili sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Bici & Accessori. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022. Per calcolare il risparmio massimo medio nell’arco di un anno, per ogni categoria il mese più vantaggioso è stato messo a confronto con quello più caro. In dettaglio, la top-10 in base al risparmio: Bici da corsa (-67,8%), Mountain bike (-61,9%), Accessori per bici elettriche (-43,2%), BMX (-42,0%), Bici speciali (-41,9%), Bici da trekking (-40,4%), Tute ciclista (-35,4%), Raggi bici (-29,2%), Bici pieghevoli (-25,7%), Ricambi e accessori per bici (-24,4%). In media, per tutte le categorie: -39,5%.

[8] idealo ha analizzato i dati demografici (genere ed età su Google Analytics) sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Bici & Accessori. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022, messo a confronto con i dodici mesi precedenti. In dettaglio: donne (17,2%, +10,4% YoY), uomini (82,8%); 18-24 (10,6%, +14,0% YoY), 25-34 (21,1%), 35-44 (26,5%), 45-54 (20,8%), 55-64 (14,3%), 65+ (6,7%, +13,2% YoY).

[9] idealo ha analizzato i dati regionali ogni 100mila abitanti (Google Analytics) sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Bici & Accessori. Periodo: da maggio 2021 ad aprile 2022, messo a confronto con quello compreso tra maggio 2020 e aprile 2021. In dettaglio, l’interesse online (score da 0 a 100): Lombardia (100,0), Lazio (79,6), Trentino-Alto Adige (77,4), Emilia-Romagna (66,2), Liguria (61,5), Toscana (59,6), Veneto (55,4), Marche (53,3), Piemonte (47,1), Abruzzo (44,6), Umbria (42,9), Friuli-Venezia Giulia (38,7), Sardegna (33,2), Puglia (31,9), Campania (30,7), Sicilia (30,4), Molise (18,4), Valle d’Aosta (13,7), Calabria (13,2), Basilicata (11,3).

Digiqole ad

Articoli correlati