SB Italia premiata impresa champion per il secondo anno consecutivo

 SB Italia premiata impresa champion per il secondo anno consecutivo

SB Italia, (www.sbitalia.com), Digital Innovation Company che realizza soluzioni IT all’avanguardia per le aziende che desiderano innovare, si conferma azienda Champion per il secondo anno consecutivo.

Il riconoscimento è stato conferito venerdì scorso da ItalyPost e da L’Economia – Corriere della Sera durante l’evento che ha incoronato i mille nuovi “Champion”, aziende capaci di trainare l’economia e di investire nella propria crescita, anno dopo anno.

SB si è distinta, per il secondo anno, come eccellenza del Made in Italy nel campo dell’innovazione tecnologica.

La premiazione è stata preceduta da una tavola rotonda dal titolo “Le imprese Champions. Come va il 2022?”, con un intervento di Massimo Missaglia, Amministratore Delegato di SB Italia, incentrato sulla digitalizzazione delle aziende, un processo complesso e trasversale che coinvolge tutte le aree aziendali e che richiede un vero e proprio cambio di approccio, mentalità e paradigma. Missaglia ha sottolineato come, sebbene l’80% delle aziende italiane riconosca il digitale come un asset strategico (fonte ricerca condotta da Confcommercio), l’Italia abbia ancora molta strada da percorrere. L’intervento si è poi focalizzato sul tema, sempre più strategico, della sostenibilità, oggi fattore critico di successo nel mercato. Per un’azienda, gestire e governare tutti i processi legati alla sostenibilità non è affatto facile: il Rapporto Istat sui Sustainable Development Goals, che monitora gli indicatori di sviluppo sostenibile delle aziende, rileva che solo il 40% delle imprese che dichiarano di essersi impegnate nella sostenibilità, riescono a redigere bilanci o rendicontazioni ambientali e di sostenibilità. Per supportare le aziende nel proprio sviluppo sostenibile, SB Italia ha recentemente sviluppato una soluzione SRM – Sustainability Relationship Management che aiuta le aziende a realizzare il piano di sostenibilità, monitorando e “battendo i tempi” a tutti gli attori aziendali coinvolti, sulla base di responsabilità, ruoli e tempistiche stabilite in fase di definizione del piano.

Missaglia ha poi dichiarato “Siamo orgogliosi di essere parte, per il secondo anno consecutivo, delle aziende Champion, realtà imprenditoriali strategiche che, investendo in innovazione dei processi di produzione e dei prodotti, nell’utilizzo delle tecnologie 4.0 e nella formazione costante, trainano la ripresa economica italiana. Il gap con gli altri paesi Europei, in termini di digitalizzazione, è ancora ampio: una recente ricerca condotta da McKinsey conferma il nostro paese al 19°posto della classifica delle aziende europee che hanno concretamente adottato tecnologie digitali, evidenziando inoltre un tasso di digitalizzazione che si attesta solo al 62%. Dati confermati anche dalla posizione dell’Italia all’interno dell’indice DESI – Digital Economy and Society Index, che compara diversi elementi di digitalizzazione dei paesi europei: siamo al 20° posto su 27 Paesi. Siamo fiduciosi però che, grazie anche alla spinta formidabile delle eccellenze che sono qui oggi in rappresentanza dei mille Campioni 2022, questo gap possa essere recuperato”.

L’analisi, elaborata in esclusiva per il quinto anno da L’Economia de Il Corriere della Sera con ItalyPost, è realizzata da un team di analisti esperti in Corporate Finance di Special Affairs Srl, società indipendente di advisory finanziaria ed è basata sui bilanci depositati delle mille migliori imprese italiane nella fascia di fatturato tra i 20 e i 120 milioni, dal 2014 al 2020. La classifica celebra e racconta le aziende con i più alti tassi di sviluppo del Paese che, nonostante le difficoltà delle ultime crisi mondiali, stanno ottenendo risultati notevoli, trainando il tessuto industriale italiano.

Digiqole ad

Articoli correlati