Juniper annuncia i risultati del terzo quarter e introduce nuovi access point WiFi basati su AI

 Juniper annuncia i risultati del terzo quarter e introduce nuovi access point WiFi basati su AI

Juniper Networks, leader nelle reti sicure basate su AI, annuncia due nuovi access point a 6 GHz che sfruttano Mist AI per massimizzare le performance e la capacità del WiFi, semplificando allo stesso tempo le operation IT. Juniper sta inoltre introducendo un nuovo servizio IoT Assurance che semplifica l’introduzione e la messa in sicurezza di dispositivi IoT senza Network Access Control (NAC). Queste aggiunte al portfolio di soluzioni Juniper per l’accesso wireless rafforzano l’impegno dell’azienda verso l’experience-first networking e aiuteranno gli amministratori di rete a offrire la migliore esperienza possibile ai propri utenti.

“Se da un lato è relativamente semplice supportare i nuovi standard come il WiFi 6E nell’hardware e installare un piccolo numero di dispositivi IoT usando chiavi precondivise, Juniper, fedele all’idea di  mettere sempre il clienti al primo posto, ha applicato i vantaggi di Mist AI e dei moderni microservizi a questi ambienti, così da garantire massime prestazioni, agilità, semplicità e scalabilità”, afferma Jeff Aaron, VP Enterprise Marketing di Juniper. “Dall’installazione Zero Day al monitoraggio, gestione e troubleshooting della rete, Juniper continua a distinguersi in virtù dell’approccio experience-first alla rete, che garantisce le migliori esperienze possibili a operatori e utenti finali, dal client al cloud”. 

L’intelligenza artificiale per il 6E

WiFi 6E è un nuovo standard wireless che espande la capacità della rete rendendo disponibile uno spettro di radiofrequenze più ampio nella gamma dei 6 GHz aggiungendosi alle tradizionali bande a 2,4 e 5 GHz. Per sfruttare appieno il WiFi 6E, Juniper introdurrà due nuovi access point tribanda, gestiti mediante lo stesso cloud Mist e lo stesso motore AI del resto del portfolio Juniper Mist:

  • AP 45 – 2,4 GHz/5 GHz/6 GHz quad-radio, 4×4:4SS, vBLE array
  • AP 34 – 2,4 GHz/5 GHz/6 GHz quad-radio, 2×2:2SS, omni BLE

I nuovi access point completano il portfolio Juniper Mist che attualmente comprende gli AP a 2,4 e 5 GHz, che supporta i protocolli 802.11ac e 802.11ax. Tutti gli AP incorporano, in aggiunta al WiFi, o la tecnologia Juniper brevettata Bluetooth LE virtualizzato o l’antenna BLE omnidirezionale per poter supportare un ampio ventaglio di servizi basati sulla localizzazione in modo scalabile ed economico.

A differenza delle soluzioni WiFi 6E concorrenti, la soluzione Mist incorpora insight dai client e AIOps per ottimizzare le configurazioni, massimizzare le prestazioni e ottimizzare lo scheduling dei pacchetti ai fini dell’aumento di capacità. Tutto ciò viene ottenuto senza sacrificare le performance per i vecchi client a 2,4 e 5 GHz garantendo così la protezione degli investimenti.

Introduzione sicura dell’IoT in ambienti NAC-less

Il nuovo servizio cloud Juniper Mist IoT Assurance rende possibile la gestione IoT one stop per i clienti enterprise, coprendo attività quali l’assegnazione delle policy, la segmentazione, l’organizzazione del traffico e la gestione del ciclo di vita. Molti dispositivi IoT (telecamere, serrature intelligenti, sistemi HVAC, dispositivi indossabili, sensori, macchine MRI/CT/ultrasuoni, display digitali, ecc.) non supportano il protocollo 802.1x e pertanto non possono essere implementati usando le tradizionali soluzioni NAC.  Juniper ha risolto il problema consentendone l’onboarding a livello di cloud usando chiavi private predefinite (PPSK) che possono essere facilmente create e amministrate usando un portale cloud programmabile in self service. Eliminando la necessità di costosi hardware di terze parti e software di sovrapposizione e rendendo possibile l’onboarding dei dispositivi IoT mediante un intuitivo servizio cloud, Juniper permette di offrire un’eccellente esperienza IoT ai clienti attuali e futuri.

Le organizzazioni stanno abbracciando il lavoro ibrido, costringendo l’IT a ripensare le opzioni di connettività negli ambienti del campus. Oltre a supportare un maggiore uso di soluzioni di collaborazione audio e video, i dispositivi IoT sono anche più richiesti per garantire la sicurezza del luogo di lavoro. Di conseguenza, la complessità sta crescendo rapidamente”, commenta Bob Laliberte, Practice Director & Senior Analyst di Enterprise Strategy Group. “I nuovi access point Wi-Fi 6E abilitati dall’AI e IoT Assurance Service di Juniper Networks consentono alle organizzazioni di superare queste sfide e di raggiungere livelli più elevati di efficienza operativa”.

Risorse:

Blog: Delivering Better User and Network Operator Experiences with New Wi-Fi 6E APs and IoT Assurance Driven by Mist AI

Prodotti e soluzioni:

  • Wireless solutions
  • Wi-Fi 6E
  • AP 45
  • AP 34

 

Digiqole ad

Articoli correlati