Juniper: le quattro tecnologie nelle quali i rivenditori dovrebbero investire oggi

 Juniper: le quattro tecnologie nelle quali i rivenditori dovrebbero investire oggi

Lo scenario IT è oggi più complicato che mai, con un mercato popolato da una moltitudine di soluzioni e la richiesta a organizzazioni di ogni settore di stare al passo con i progressi tecnologici. Ma non solo: oggi i clienti in molti settori si aspettano di ricevere costantemente una migliore esperienza e ciò dipende da un uso attento della tecnologia.

In questo scenario, i rivenditori di IT rivestono un ruolo unico, in quanto possono contribuire a semplificare le cose, sia per i vendor sia per i clienti. Come  consulenti di fiducia di entrambe le parti possono rendere più semplice per i vendor la vendita in mercati profittevoli e, allo stesso tempo, fornire ai clienti gli strumenti e le tecnologie idonee a garantire ai propri dipendenti e clienti una migliore esperienza.

La user experience è la nuova parola d’ordine e, in un’era in cui l’esperienza del cliente è un importante differenziatore competitivo, Juniper Networks, azienda specializzata nelle reti sicure basate su AI, individua le quattro principali soluzioni di networking su cui i rivenditori dovrebbero concentrarsi per mettere i propri clienti nelle condizioni di raggiungere l’obiettivo.

  1. AI-Driven Operations (AIOps)

AIOps è qualcosa che ha cambiato le regole del gioco nell’industria del networking, aiutando le aziende a gestire l’intera esperienza digitale degli utenti. È la convergenza di scienza dei dati e supporto al cliente, il che lo rende la soluzione ideale per indirizzare la crescente complessità delle operazioni IT. La tecnologia aiuta i dipartimenti IT ad anticipare e risolvere i loro problemi in modo economico e normalmente prima ancora che abbiano un impatto sugli utenti finali. Grazie all’automazione e al machine learning, le soluzioni AIOps possono scoprire rapidamente, in modo efficiente e da remoto la causa di centinaia di problemi di connettività imputabili a varie microfiliali.

  1. WiFi basato sull’intelligenza artificiale e wired switching con AI

Le soluzioni tradizionali sfruttano basi di codice monolitiche che risultano costose da applicare su vasta scala, soggette a bug e difficili da gestire. Applicando l’intelligenza artificiale alla reti campus, le aziende possono ottimizzare l’esperienza utente e semplificare le operazioni IT con una soluzione wireless e cablata unificata.

La WiFi Assurance basata sull’AI sostituisce le operazioni manuali di ricerca dei problemi con operazioni wireless automatizzate, rendendo il WiFi prevedibile, affidabile e misurabile, con visibilità sui livelli di servizio dei singoli utenti. Il riconoscimento delle anomalie automatizza i trigger per catturare i pacchetti per la correlazione degli eventi, costruendo un’intelligenza della rete con Radio Resource Management (RRM) a livello di client per una visibilità senza precedenti sull’esperienza di ciascun utente con la rete wireless.

Inoltre, la Wired Assurance basata sull’AI porta l’automazione anche ai dispositivi cablati, permettendo operazioni più semplici, tempi medi di riparazione (MTTR) più brevi e maggiore visibilità sull’esperienza degli utenti finali con dispositivi IoT, server, stampanti, ecc. L’aggiunta di un network assistant basato sull’intelligenza artificiale può permettere di applicare il linguaggio naturale, consentendo agli utenti di interagire direttamente con la rete e trasformando le operation da un troubleshooting reattivo a una bonifica proattiva mediante azioni guidate. Ciò migliora l’efficienza dell’IT, minimizza le richieste di supporto e riduce i tempi di risoluzione. Con la continua evoluzione di AIOps, questo assistente permetterà alle organizzazioni di gestire le operazioni IT su larga scala con efficienza e accuratezza. Questo è il vero experience-first networking!

Sugli access point di livello enterprise convergono WiFi, Bluetooth Low Energy (BLE) e IoT. Questi prodotti usano il machine learning e la correlazione degli eventi per offrire funzionalità di raccolta, analisi dei dati e applicazione delle policy. Con access point ad alte prestazioni che utilizzano il vBLE dinamico, le imprese possono fornire servizi di localizzazione scalabili e accurati. Questa tecnologia può essere usata in un’azienda combinando personalizzazione, analisi dei dati e semplicità operativa per fornire itinerari dettagliati e visibilità totale.

  1. Switch Ethernet cloud-ready per reti campus

Un’altra tecnologia di networking da considerare sono gli switch ethernet cloud-ready per campus: switch di accesso e core/distribution che sono AI-driven, programmabili e aperti. Sono cloud-ready e supportano la Wired Assurance basata sull’AI, pertanto portano AIOps sullo switching al livello di accesso. Questi switch rispondono a diversi requisiti delle reti campus, quali il supporto multigigabit, l’architettura fabric scalabile e il supporto multivendor.

  1. Sicurezza connessa

Per far fronte alle minacce alla sicurezza,  le organizzazioni devono proteggere utenti, applicazioni e infrastrutture in ogni punto della rete. La sicurezza connessa unisce gli elementi della rete in un unico sensore o dominio per produrre allarmi sensibili al contesto e quindi applicare dinamicamente le policy di sicurezza con un contenimento software-defined concepito per ridurre la superficie globale di attacco. Sfruttando gli switch, la tecnologia di sicurezza connessa offre sicurezza dell’accesso, controllo e connessione a server e client. Gli switch di accesso e aggregazione connettono client ed endpoint con il software per la protezione degli endpoint.

Insieme è meglio

Queste quattro soluzioni – AIOps, WiFi basato sull’AI e wired switching, switch e sicurezza connessa – danno il meglio quando sono riunite per creare una soluzione completa. Questa può rappresentare una tecnologia a valore aggiunto significativo che i partner possono offrire ai loro clienti. Strategie AIOps indipendenti dal vendor che possono acquisire dati da molteplici fonti permettono ai dipartimenti IT di identificare rapidamente le esperienze utente scadenti e realizzare risparmi significativi di tempo e denaro.

“Con tutti questi strumenti – vendita e formazione sul prodotto – e tecnologie, i rivenditori saranno ben attrezzati per assistere i clienti nel percorso di modernizzazione, digitalizzazione e trasformazione”, afferma Sander Groot, Head of Channels EMEA & CALA di Juniper Networks. “Investendo oggi e lavorando con il vendor per vincere, i rivenditori possono in definitiva fornire agli utenti finali dei propri clienti una migliore esperienza globale”.

Digiqole ad

Articoli correlati