Il 5 marzo si è conclusa la nona stagione di MasterChef Italia, programma in cui Sky Brand Solutions (la divisione di Sky Media che si occupa di brand integration) ha portato numerosi sponsor ufficiali. Un insieme fatto di brand storici legati alla trasmissione e nuovi marchi. Qualche nome? Voiello; Asciugone Regina; Amadori; Cirio; Electrolux; Aperol; Ballarini spa; Molino Spadoni; Acquerello, il riso; Acetaia Fini Modena.

Centrale il contributo degli sponsor, soprattutto durante le esterne. La prima è stata quella presso Tenuta “La Colombara”, luogo di nascita di Riso Acquerello, quando storia e tradizione culinaria si sono fuse in un connubio davvero unico.

Poi è stata la volta dell’esterna ambientata a Parma, Capitale italiana della Cultura 2020, durante la quale gli aspiranti chef hanno cucinato avvolti dall’atmosfera magica del Teatro Regio; e l’esterna durante lo storico appuntamento della Festa a Vico, di Vico Equense, con l’integrazione di Aperol Spritz.

Su Sky Uno/+1, lo scontro finale del cooking show di Sky prodotto da Endemol Shine Italy ha totalizzato una media record di 1.251.790 spettatori, il dato migliore degli ultimi anni.

Record anche sui social, dove i due episodi hanno segnato il miglior risultato di questa stagione: 596.700 interazioni totali (+106% rispetto all’omologa dello scorso anno) hanno reso MasterChef Italia primo programma televisivo dell’intera giornata per numero di interazioni. L’hashtag #MasterChefIt è stato per qualche ora, nella serata di ieri, nella classifica dei TT Worldwide; nei TT italiani vi è rimasto tutta la notte fino alle prime ore di questa mattina