Previsione IAB Europe: calo della pubblicità digitale del 5,5% nel 2020

Il mondo della pubblicità digitale nel Vecchio Continente potrebbe far registrare un calo del giro d’affari del 5,5% rispetto ai dati dello scorso anno. È la previsione del nuovo AdEx Benchmark di IAB Europe. A determinare il risultato sarebbe uno scenario internazionale caratterizzato da una forte recessione economica, una delle più serie dalla Grande Depressione degli anni ’30.

All’interno di questo scenario, secondo Daniel Knapp (chief economist di IAB Europe), la pubblicità sarebbe destinata a chiudere l’anno nel Vecchio Continente con un decremento della spesa del 16,3%. Se altri media arriveranno a perdere più del 20%, il digitale è invece il mezzo che sarà in grado di reggere meglio l’onda d’urto del Covid-19 chiudendo appunto con un calo del 5,5%.

I media che hanno ottenuto le performance migliori sono stati i video outstream, il mobile e i social. Il video è cresciuto di quasi il 30% e ha raggiunto quota 10 miliardi di euro, con i formati outstream appunto in aumento del 36% (in Finlandia, Grecia e Gran Bretagna l’incremento è stato del 40%).

Articoli correlati